I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 
Aldo Moro
Immagine: © Wikipedia

Taranto - Il 9 maggio un’intera giornata dedicata ad Aldo Moro lo statista pugliese ucciso dalle Br

21/04/2008

Florido: Moro illustre rappresentante della politica mite e autenticamente popolare. Un uomo molto legato alla nostra terra

Un’intera giornata dedicata ad Aldo Moro, quella organizzata dalla Provincia di Taranto per il prossimo 9 maggio, a trent’anni esatti dalla sua uccisione.

“Aldo Moro è stato un uomo politico di assoluto prestigio - ha detto il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, presentando questa mattina l’evento - esponente illustre di quella politica mite e autenticamente popolare che sapeva ben rappresentare i bisogni delle persone e delle comunità territoriali.

Una politica basata sul dialogo e sul confronto delle idee e che aveva un unico fine: costruire il bene comune. Aldo Moro ha vissuto e si è formato a Taranto, dove è rimasto per ben 14 anni, frequentando la parrocchia san Pasquale e diplomandosi, con una pagella da fare invidia, al liceo classico Archita. Quindi, una persona molto legata alla città bimare e alla provincia di Taranto.

E proprio con Moro iniziamo un percorso di elaborazione culturale sul rapporto tra istituzioni, identità territoriale e rappresentanza politica”. Ricco il programma del 9 maggio. La mattina, alle ore 10, la messa nella chiesa di san Pasquale, a Taranto, celebrata dall’arcivescovo Benigno Luigi Papa; a seguire, nella biblioteca della stessa parrocchia, sarà scoperta un’epigrafe commemorativa dedicata a Moro, scritta dal giornalista Giovanni Acquaviva. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 18, nel salone di Rappresentanza di palazzo del Governo, il convegno intitolato “Aldo Moro: l’uomo, il politico”.

L’introduzione è affidata a Gianni Florido, previsti i saluti del sindaco di Taranto Ezio Stefano e del dirigente scolastico del liceo Archita, Ada Grassi.

Ad affrontare nel merito la vicenda Moro saranno tre relatori d’eccezione: Giovanni Pellegrino, attuale presidente della Provincia di Lecce e già presidente della Commissione bicamerale Stragi; il giornalista e saggista Giuseppe Giacovazzo, il quale è stato anche amico personale e a lungo collaboratore di Aldo Moro; Claudio Signorile, già ministro dei Trasporti, all’epoca del rapimento del presidente della Dc ricopriva la carica di vicesegretario nazionale del partito socialista italiano.

Subito dopo, “Concerto per Moro”, a cura dell’attore tarantino Cosimo Cinieri che leggerà alcune lettere dello statista pugliese, accompagnato da un suggestivo sottofondo musicale.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it