I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Altamura (Bari) - LA SINGOLARE PROTESTA DEGLI AMBULANTI CANTANO L’INNO NAZIONALE NELLA SALA CONSILIARE

07/12/2018

IL VIDEO FINISCE SULLA SCRIVANIA DI MATTARELLA
MONTARULI (UNIMPRESA – CASAMBULANT): “UNA PROTESTA CIVILE CONTRO LA NEGAZIONE DEL DIRITTO AL LAVORO AD ALTAMURA”

Un pomeriggio a dir poco caldo, caldissimo ad Altamura dove nel corso del consiglio comunale è andata in scena la protesta civile delle associazioni di categoria rappresentative delle centinaia di ambulanti concessionari di posteggio nel mercato settimanale del sabato ai quali, caso unico in tutta Italia, viene negato di svolgere regolarmente, come invece prevede la vigente legge, il mercato in programma per il giorno sabato 8 dicembre 2018.
Una decisione inaccettabile per gli operatori del mercato visto che in tutti gli altri comuni il mercato sabato 8 dicembre 2018 si svolgerà regolarmente.
Momenti di tensione quando alcuni operatori, esasperati, hanno accusato malori dovuti allo stato di agitazione causato dalla chiusura della Sindaca la quale non ha saputo far altro che scaricare le responsabilità sul Comandante della Polizia Municipale che avrebbe negato con suo parere lo svolgimento del mercato ed affermando, la Sindaca, che il mercato da fastidio ai residenti. L’assurdo che si sposa con il ridicolo se teniamo conto che siamo di fronte alla palese violazione del diritto al lavoro festivo, sancito dalla legge e del principio di pari opportunità garantito dalla Costituzione italiana.
L’episodio più curioso è quello legato al Presidente del Consiglio comunale il quale, fino a quando è stato all’opposizione, ha sempre istigato le associazioni di categoria e gli ambulanti a protestare contro la ex amministrazione a lui allora contraria, arrivando persino a sollecitare l’occupazione della sala consiliare nel corso delle precedenti manifestazioni di protesta sempre per la stessa motivazione, in precedenti occasioni. Oggi si trova sullo scranno più alto del consiglio e non si è degnato neppure di avvicinarsi ai tantissimi ambulanti in protesta ignorandoli completamente e questo gesto è assolutamente deplorevole e umiliante per quegli operatori strumentalizzati dalla politica e delusi profondamente da chi afferma di voler essere il nuovo ed il cambiamento. Il nuovo ad Altamura c’è, almeno in termini di inesperienza, per il cambiamento ce ne vorrà di tempo.
Gli ambulanti hanno deciso di protestare cantando in aula l’inno nazionale intonato dal Presidente di Unimpresa e Coordinatore CasAmbulanti, signor Savino Montaruli.
Mentre gli ambulanti cantavano a squarciagola i consiglieri comunali e tutte le Autorità presenti sono rimaste ammutolite in piedi ad ascoltare il grande coro della disperazione per il Diritto negato nella città murgiana che vorrebbe candidarsi a emblema della civiltà e della cultura. Il video sta diventando virale in rete e arriva persino sulla scrivania del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella al quale gli ambulanti presenti al Presidio chiedono una punizione esemplare per la città dove è stato negato agli Ambulanti il Diritto al Lavoro mentre ai commercianti che votano ad Altamura non solo viene concesso di lavorare ma vengono messe a disposizione dell’animazione cittadina moltissime decine di migliaia di euro. Un’ingiustizia che ha vanificato anche le iniziative che gli ambulanti del mercato avevano presentato come “Mercato Pulito”, “Mercato Solidale pro-Telethon”, “Mercato sicuro in collaborazione con l’Antiracket” e Mercato in Festa con i bambini del Complesso Civico Bandistico Città di Trani”.
Un pessimo esempio di malagestione e di degrado istituzionale aggravato dal disvalore della discriminazione e della denigrazione visto che la Sindaca ha accusato gli Ambulanti di disturbare i cittadini residenti. Il che non è assolutamente vero perché sono gli stessi cittadini che chiedono ed hanno chiesto a gran voce il mercato illegittimamente soppresso sabato 8 dicembre 2018.

https://youtu.be/Gx9W5D1h8MQ

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it