I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

11 gennaio - Valentino Losito, autore di “E la chiamano estate" a Bari

11/01/2019

Bibart-Biennale Internazionale d’Arte di Bari e Area Metropolitana incontra lo scrittore e giornalista Valentino Losito nella prestigiosa Biblioteca della Fondazione Tatarella per il secondo appuntamento della Biennale con la Letteratura. Venerdì 11 gennaio alle 18.00 al numero 97 di via Piccinni a Bari, Letizia Cobaltini dialogherà con Valentino Losito, autore di “E la chiamano estate – quando andavamo in villeggiatura” il libro di edito da SECOP.
Il libro è una raccolto di 38 racconti estivi, una vacanza trapuntata di ricordi giovanili dipinti con i vivaci colori delle parole.
Dal fascino discreto della "controra" e dalla tradizione mandolinistica delle sale da barba, alla funzione polivalente e caleidoscopica dei barbieri ieri e delle badanti oggi. Dal tram in mezzo agli ulivi alle "tavole del mare" da aprire non prima di SS. Pietro e Paolo il 29 giugno. Per scoprire il gusto lento della "villeggiatura", stravolto dalla frenesia dei selfie della vacanza 'speed and fast'.
L'emozione dei ricordi nelle pagine narrate, con garbo ed eleganza, in un magico pamphlet di un tempo 'ritrovato', “Quello che - come scrive l’autore - dovremmo periodicamente regalarci. Un uscio che si apre d’incanto, nella frenesia della vita d’oggi e spalanca un giardino nascosto, che non pensavamo di avere a portata di anima”.
Una sorta di amarcord di un tempo andato, nel quale bastava poco per divertirsi: il flipper, il juke-box, il cocco, le biglie di vetro, le sfide a tamburello. E poi l’estate, il mare, il silenzio invaso dal canto assordante delle cicale alla “controre” o da quello più discreto dei grilli di sera. Qualche film da vedere nei cinema all’aperto, con tanti flash-back pieni di riflessioni, come quelle nelle righe di “Il tempo sospeso”, del “Carretto dei gelati”, oppure della “Fabbrica degli aquiloni”.
Bibart è visitabile dal 15 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019 secondo i seguenti orari:

I GRANDI MAESTRI
DAL 15/12 2018 AL 31/1 2019
IL NEOREALISMO DI RENATO GUTTUSO, LUGI GUERRICCHIO, ANTONIO BIBBÒ
@ Auditorium Vallisa
La mostra è aperta tutti i giorni
dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 20,00
Chiusura: 24/12, 25/12, 31/12 e 01/01 chiusa
Ingresso: € 5,00 intero; € 3,00 ridotto per scuole, università e over65

ESPOSZIONE OPERE IN CONCORSO BIBART 2018-2019
DAL 15/12 2018 AL 31/1 2019

@Anche Cinema (salvo spettacoli attualmente non in cartellone)
@Santa Teresa @Arciconfraternita del Carmine:
Da lun a sab 9,00 / 12,00 e 16,00 / 19,00;
Chiusura: 24/12, 25/12, 31/12, 01/01


@Succorpo cattedrale:
Da lun a gio 9,00 / 13,00 e 16,00 / 20,00;
Sab e Dom 9,00 / 13,00;
Chiusura: tutti i venerdì, 24/12, 25/12, 31/12, 01/01.

@Ex Palazzo delle Poste - Centro Polifunzionale dell'Università di Bari
Da lun a ven 8,00 / 20,00; Sabato 8,00 / 18,00; Domenica 9,00 / 16,00;
Chiusura: 24/12, 25/12, 31/12, 01/01

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it