I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

8 settembre - CONCERTO DELLA APULIA SINPHNY ORCHESTRA E PREMIO A GIOVANNI TRIA - Putignano (Bari)

08/09/2019

"CARL ORFF MUSIC FESTIVAL" 2019:

DOMANI PREMIO “L’ARTE NELLE TUE MANI” AL COMPOSITORE GIOVANNI TRIA



È il compositore Giovanni Tria il vincitore del quinto premio “L’arte nelle tue mani”, una borsa di studio dedicata ai giovani talenti della musica promosso dall’azienda putignanese Dolce Bontà nell’ambito del Carl Orff Music Festival, il festival della grande musica internazionale da camera organizzato dall'Associazione Artistico Musicale Carl Orff, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano, il sostegno del Club Imprese per la Cultura Confindustria Bari-BAT e la partnership del Conservatorio di Amsterdam.



Giovanni Tria, trentacinque anni da Putignano (BA) vive e lavora da anni nel Regno Unito.

Laureato in Produzione di Musica per Immagini presso il Leeds College of Music, Tria si è poi trasferito a Londra dove ha avviato la sua carriera professionale entrando in contatto con produttori e registi di fama internazionale e lavorando anche nei celebri Abbey Road Studios per produzioni KPM e EMI Production Music.

In ambito cinematografico sono particolarmente degne di nota la collaborazione con il regista messicano Aram Vidal - per il quale ha realizzato le colonne sonore per i film Relevo e The Blue Fish - e nel 2018 la colonna sonora del film indipendente Aurora - ora presente su Netflix – assieme al compositore Oscar Fogelström; lavoro quest’ultimo vincitore del premio come Best Overall Score of the Year 2018 nei Reel Music Awards ed è stata selezionata tra le migliori colonne sonore dell’anno per i Word Soundtrack Awards. Tria ha al suo attivo anche composizioni di musiche per il teatro, la Recente produzione di due album di musiche per immagini.



Il Maestro Tria ritirerà il premio domani, domenica 8 settembre, alle ore 21:00, nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Putignano, nel corso della serata conclusiva del "CARL ORFF MUSIC FESTIVAL" 2019, il festival della grande musica internazionale da camera organizzato dall'Associazione Artistico Musicale Carl Orff, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano, il sostegno del Club Imprese per la Cultura Confindustria Bari-BAT e la partnership del Conservatorio di Amsterdam.

Nel corso della serata la giovane orchestra Apulia Sinphony Orchestra diretta dal maestro Teresa Satalino eseguirà alcune composizioni del maestro Tria. L’esibizione dell’orchestra sarà impreziosita dalla partecipazione di due ospiti d’eccezione: Jelena Ocic al violoncello e Felix Schwartz alle viole

Ingresso libero fino a esaurimento posti.






Questo il programma completo del concerto



1. OFFENBACH: Les larmes de Jacqueline per Violoncello e Orchestra
Violoncello Jelena Ocic



MAX BRUCH: Romanze op 85 per viola e orchestra

Viola Felix Schwartz



Michael Sens: Metamorfosi di Taramtella



Tria Giovanni: Slow Elevation; Breath of life



Direttore: Teresa Satalino








Jelena Ocic

Il compianto Siegfried Palm, grande interprete della musica contemporanea, ha scritto di Jelena Očić, "lei è uno dei principali talenti per la musica contemporanea". Bernard Greenhouse, fondatore del violoncello del Beaux Arts Trio, ha dichiarato: "Non conosco nessun violoncellista più grande nella sua generazione".

Dopo aver completato gli studi musicali nella sua città natale, Zagabria (Croazia) nella classe di Valter Despalj, Jelena Očić ha continuato i suoi studi alla Musikhochschule di Mannheim con il violoncellista americano Michael Flaksman. Ha continuato ad arricchire il suo linguaggio musicale e la sua abilità strumentale sotto la guida di Bernard Greenhouse negli Stati Uniti.

Ha insegnato alla Musikhochschule di Mannheim fino al 2015. Attualmente, Jelena Ocic ha una cattedra di specializzazione al CvA in Olanda. Tra i suoi studenti ci sono vincitori di concorsi internazionali e membri di importanti orchestre.

Con le sue interpretazioni della letteratura per violoncello, dai compositori Barocchi a quelli contemporanei, Jelena Očić lascia sempre un'impressione indimenticabile sul suo pubblico. Yehudi Menuhin Festival, Kronberg, Samobor Autumn festival, Westfallenclassic festival, Cello Biennale Amsterdam, ecc. Sono alcuni dei festival in cui è apparsa come solista o come parte di ensemble di musica da camera.

Ha partecipato a importanti orchestre da camera e orchestre sinfoniche in Europa e Asia. Tra i suoi compagni di musica da camera ci sono artisti straordinari come Jose Gallardo, Gernot Süssmuth, Friedemann Eichhorn, Julius Berger, Per Arne Glorvingen, Marco Rizzi, Vladimir Mendelssohn, Bernd Glemser con cui si è esibita come membro del quartetto di Delian, l’attore tedesco Ganz, Liviu Prunaru, e il violoncellista del trio Beaux Arts Bernard Greenhouse, alla cui memoria è dedicato il suo CD Challenge, e la Kreutzer Sonata di Beethoven. Numerosi compositori (Cornell, Šenderovas, Dott, Sorg, Prohaska, ecc.) hanno dedicato le loro opere a lei. Le sue registrazioni per Challenge Classics della Kreutzer Sonata di Beethoven, le sonate di Ginastera, Hindemith, Kabalevsky e il suo CD "The barock experience", così come le opere contemporanee, sono state accolte con grande successo dalla critica.



Maria Novella Malfatti
Nel 2020, farà il suo debutto al Concertgebouw di Amsterdam nel ruolo di Azema nella Semiramide di Rossini, diretta da Michele Mariotti. Durante la stagione 2018-2019, si è esibita al Tiroler Festspiele Erl in Austria come Musetta in La Bohème di Puccini sotto la direzione di Paolo Carignani e come soprano solista nella Passione secondo Matteo di J.S.Bach, diretta da Martin Sieghart; nella St. John Passion di Bach a Utrecht e Oosterhout diretta da Bernhard Touwen e Rick Muselaers; e in Weill's Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny al Festival d'Aix-en-Provence sotto la direzione di Esa-Pekka Salonen.

Dal 2017, canta regolarmente al Tiroler Festspiele Erl sotto la direzione di Gustav Kuhn, cantando i ruoli di Tamiri in Il re pastore di Mozart; Musetta in La bohème di Puccini; Cleone in Ermione di Rossini; Ein Junger Hirt nel Tannhäuser di Wagner; e come solista soprano nella Passione di San Matteo e nell'Oratorio di Natale di Bach. Nel 2015, ha registrato un duetto da La traviata di Verdi con Andrea Bocelli per "La Musica del Silenzio" di Michael Radford, un film biografico sulla vita di Bocelli. Nel settembre del 2018, è stata finalista al 52 ° Concorso Vocal International di s 'Hertogenbosch e nel 2016 ha ottenuto il terzo premio al Concorso Internazionale Ferruccio Tagliavini per cantanti lirici di Deutschlandsberg, in Austria.

È laureata con il massimo dei voti Cum Laude in Master Classical Voice al Conservatorio di Amsterdam sotto la tutela di Sasja Hunnego. Prima dei suoi studi ad Amsterdam, ha studiato canto con soprani acclamati quali Janet Perry e Raina Kabaivanska presso l'Accademia Chigiana di Siena. Ha inoltre studiato violino al Conservatorio "L. Boccherini" di Lucca con il Maestro Alberto Bologni.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it