I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Bari - ROAD MAP CAR-T PROSPETTIVE ATTUALI E FUTURE DELL’USO DELLE CAR-T IN ITALIA

12/09/2019

La leucemia linfoblastica acuta e il linfoma diffuso a grandi cellule sono patologie che nei pazienti reffrattari alle terapie oggi disponibili danno un’aspettativa di vita molto bassa o nulla.

La ricerca in quest’area ha portato a un punto di svolta tale per cui, per questi pazienti con prognosi infausta, si aprono scenari di cambiamento radicale attraverso le terapie cosiddette CAR-T di prossima introduzione. La gestione organizzativa di questa innovazione va di pari passo con la complessità di produzione e di somministrazione del processo di cura. Se da un lato infatti questi strumenti terapeutici saranno personalizzati al singolo paziente, i processi organizzativi che riguardano l’intero percorso di cura richiedono una standardizzazione ed una formazione del personale specifica e da costruire in dettaglio. Mai come in questo caso l’affermazione visionaria del Professor Liberati rappresenta la grande sfida da affrontare oggi.

Questo comporterà per i sistemi di valutazione nazionali un cambio di prospettiva che dovrebbe considerare un percorso di cura dedicato (per esempio attraverso un DRG ad hoc) tale da consentire alle istituzioni regionali un sistema di rendicontazione specifico e semplificato, che non crei problematiche nel normale processo di mobilità tra regioni. Le Istituzioni regionali a loro volta avranno l’onere di individuare nella loro rete di servizi ospedalieri, i centri con strutture adatte a prestare queste cure, individuando il percorso necessario a formare le persone dedicate, con protocolli organizzativi condivisi tra centri arruolatori e centri gestori dei pazienti.

Le aziende sanitarie Ospedaliere, terminale di prima linea della filiera, saranno chiamate a un cambio di prospettiva nella formazione del personale che dovrà gestire le cure assistenziali, individuando anche team e spazi appositi. Per creare un sistema assistenziale snello, di rapido accesso e soprattutto sicuro per il paziente, lo scambio di informazioni e di idee tra regioni, tra centri ospedalieri in partnership con le aziende produttrici della tecnologia sanitaria diventa un passaggio che si potrebbe dire più che auspicabile, obbligato. La conseguenza logica potrebbe essere la creazione di una rete interregionale dedicata alla cura di questi pazienti con queste terapie attraverso protocolli condivisi.

Una partnership pubblico-privato per affrontare la complessità di questa sfida rappresenta quindi un passaggio obbligato, se davvero si vuole mettere il paziente al centro del sistema assistenziale, dando rapidamente accesso ai pazienti che possono beneficiare di questa vera innovazione. Per dare risposte concrete a questi punti, di fronte ad un’innovazione di tale livello, sarà fondamentale la discussione attraverso workshop regionali dedicati tra i Key Stakeholders per poter assumere le migliori decisioni operative che rendano il sistema efficace e sostenibile.

Programma

9,00 ACCREDITO PARTECIPANTI E WELCOME COFFEE 9,30 APERTURA E SALUTI Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia Vito Montanaro, Direttore Dipartimento Regionale Promozione della salute, del benessere sociale e dello sport per tutti Giovanni Gorgoni, Direttore Generale AReSS Puglia INTRODUZIONE DAI DATI SCIENTIFICI ALLE PROSPETTIVE DI CURA Giorgina Specchia, Direttore Ematologia AOU Policlinico Bari 10,00 TAVOLA ROTONDA MODERANO: Daniele Amoruso, Giornalista Scientifico Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità • IPOTESI SUI TRATTAMENTI REGIONALI PREVISTI E SULLA DOTAZIONE TECNOLOGICA • SELEZIONE E FORMAZIONE DEL TEAM OWNER DEL PERCORSO DI CURA • QUALI E QUANTI CENTRI DEDICATI Angelo Michele Carella, Direttore UOSD Terapia Intensiva, Ematologia e Terapia Cellulare Nicola Di Renzo, Direttore Ematologia Ospedale Vito Fazzi, Lecce Celestino Ferrandina, Dirigente Responsabile Ematologia AOU Ospedali Riuniti, Foggia Attilio Guarini, Direttore Ematologia Istituto Tumori IRCCS “Giovanni Paolo II”, Bari Patrizio Mazza, Direttore Ematologia Ospedale S. G. Moscati, Taranto Domenico Pastore, Direttore Ematologia Ospedale “A. Perrino”, Brindisi Vincenzo Pavone, Direttore Ematologia Ospedale “Panico” Tricase (LE) Giuseppe Tarantini, Direttore Ematologia Ospedale R. Dimiccoli, Barletta SOSTENIBILITÀ E FONDO PER I FARMACI INNOVATIVI ONCOLOGICI Paolo Stella, Direttore Programmazione di Indirizzi per il corretto utilizzo dei farmaci; Comitato Prezzi e Rimborso AIFA Regione Puglia 12,00 TAVOLA ROTONDA MODERANO: Daniele Amoruso, Giornalista Scientifico Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità • ASPETTI ORGANIZZATIVI - SOSTENIBILITÀ DEL PERCORSO TRA RISK SHARING, FONDO PER I FARMACI INNOVATIVI E DRG DEDICATO • RETE EMATOLOGICA • RETE ONCOLOGICA Ettore Attolini, Direttore Area Innovazione di Sistema e Qualità AReSS Puglia Lucia Bisceglia, Dirigente Epidemiologia e Care Intelligence AReSS Puglia Margherita Bramato, Direttore Generale Osp.G.Panico,Tricase (LE) Vitangelo Dattoli, Direttore Generale AOU Osp. Riuniti Foggia Alessandro Delle Donne, Direttore Generale ASL BAT Antonio Delvino, Direttore Generale Istituto Tumori IRCCS “Giovanni Paolo II” di Bari Michele Giuliani, Direttore Generale Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, San Giovanni Rotondo (FG) Domenico Laddaga, Delegato del Governatore, Ospedale Miulli, Acquaviva delle Fonti (BA) Giovanni Migliore, Direttore Generale AOU Policlinico Bari Giuseppe Pasqualone, Direttore Generale ASL Brindisi Rodolfo Rollo, Direttore Generale ASL Lecce Stefano Rossi, Direttore Generale ASL Taranto Giorgina Specchia, Coordinatore Rete Ematologica Regione Puglia REP Giammarco Surico, Coordinatore Rete Oncologica Regione Puglia ROP Mario Tarricone, Rappresentante Gruppo Pazienti AIL CONCLUSIONI E STESURA KEY POINTS PER DOCUMENTO CONDIVISO Daniele Amoruso, Giornalista Scientifico 14,00 LIGHT LUNC

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it