I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

22 novembre - RADICANTO E REAL DUO PER MAREAPERTO AL FONDO VERRI DI LECCE

22/11/2019

Venerdì 22 novembre - ore 20:30
Fondo Verri / Via Santa Maria del Paradiso 8 - Lecce
Ingresso libero
Info 0832304522 - www.manigold.it

RADICANTO E REAL DUO PER MAREAPERTO AL FONDO VERRI DI LECCE

Venerdì 22 novembre (ore 20:30 – ingresso libero) appuntamento con la decima edizione di Mareaperto, rassegna di musiche di confine organizzata dall’associazione culturale Manigold con il sostegno della Regione Puglia e la collaborazione del Fondo Verri di Lecce, che ospita la serata. Sul palco si alterneranno due progetti pugliesi fortemente centrati sull'idea di apertura e confronto fra culture musicali e generi diversi. Dopo l'esibizione del Real Duo con Michele Libraro (chitarra) e Luciano Damiani (mandolino), spazio ai Radicanto, storico gruppo pugliese di world music composto da Maria Giaquinto (canto, voce recitante), Giuseppe De Trizio (chitarra classica), Adolfo La Volpe (chitarra elettrica, oud) e Francesco De Palma (duff, riqq, zarb, cajon), con i brani dell'ultimo lavoro discografico Le Indie di Quaggiù, prodotto da Arealive e sostenuto da Puglia Sounds Record 2019.

Real Duo si forma nel 2003 con l’intento di proporre una formazione poco celebrata dal grande pubblico. L’effetto delle sonorità del Duo passa attraverso le contrapposizioni dei suoni cristallini del mandolino al suono caldo della chitarra. L’originale sonorità del Real Duo ha stimolato la creatività di celebri compositori. Roland Dyens, Maximo Diego Pujol, Jorge Cardoso, Daniel Binelli, Fernando Carlos Tavolaro e Peppino D’Agostino hanno scritto e dedicato a loro le proprie opere. Inoltre i due musicisti - che hanno al loro attivo delle partecipazioni a master-class con illustri maestri come Chiesa, Grondona, Colonna, Dyens, Ghiglia, Ponce e Diaz - si sono esibibiti in numerosi Festival chitarristici in giro per il mondo.

“Le Indie di Quaggiù” è il titolo della nuova produzione del Radicanto (spettacolo e cd) e nasce dalla voglia di esplorare attraverso la forma “canzone” in chiave d’autore e acustica la musica del mediterraneo. Ricerca, rielaborazione e dedizione verso le tradizioni popolari “vive” di tutto il mediterraneo, che hanno fatto, nel corso dell’ultimo decennio, dei Radicanto una delle più interessanti realtà musicali in Italia. Il progetto propone un approccio tutt'altro che filologico alle forme della musica etnica, basato più sulle suggestioni che essa suscita all’ascolto odierno, arricchito d’influenze e sonorità contemporanee.

La sensibilità di musicisti provenienti da differenti tradizioni musicali, dà vita a un'interpretazione non convenzionale dei canti d'amore e maternità, di lotta e di libertà, di fede e ritualità. La voce è il ponte immaginario che unisce non solo le diverse tradizioni musicali, ma anche la poesia che le attraversa. Il marchio di fabbrica dei Radicanto riluce nelle venature vocali di Maria Giaquinto, sorrette dai timbri percussivi di Francesco De Palma, dalle corde intrecciate di Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe. L’ascolto della musica è ascolto interiore, ascolto dell’altro: luogo del dialogo e del confronto interculturale, sotto il segno della antica dottrina dell’ethos che nella Magna Grecia ha il suo naturale luogo di risonanza. Il risultato è una performance musicale d'impatto, votata al ritmo, alla melodia e alla memoria di quella storia non ufficiale che non smetterà mai di insegnarci il futuro, con i suoi momenti d'autore che riecheggiano fra le note e che prendono forma nella poetica ruvida dei suoi cantori.

È difficile non partecipare emotivamente a questa riappropriazione della nostra memoria, ricollocata nel contesto moderno e quindi, di ancora più immediata fruizione. I Radicanto, nel loro percorso artistico vantano collaborazioni con alcuni tra i massimi esponenti della musica di tradizione, di quella antica, ma anche d'autore e jazz, sia in contesti cinematografici che in quelli live e discografici (Teresa De Sio, Raiz, Lucilla Galeazzi, Roberto Saviano).

La Rassegna MareAperto nasce dall’esigenza di indagare sulle matrici comuni condivise dalle culture dei paesi appartenenti all’area Adriatica con la partecipazione di numerosi progetti di ricerca sulle musiche di confine (BandAdriatica, Adria, Tukrè, Giovane Orchestra del Salento, Progetto Se.Me, La Repetition/Orchestra senza confini).

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it