I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

1 agosto - Roberto Latini in Cantico dei Cantici - Ex Convento dei Teatini - Lecce

01/08/2020

1° agosto Lecce – Ex Convento dei Teatini
Roberto Latini in Cantico dei Cantici


Cantico dei Cantici di Roberto Latini (spettacolo che si è aggiudicato due Premi Ubu nel 2017: come miglior attore per Latini e per le musiche originali per Gianluca Misiti) è tra i più attesi appuntamenti teatrali della stagione estiva di Lecce. Un inno alla bellezza, pervaso di dolcezza e mistero, di profumi e immaginazioni con uno dei talenti attoriali più virtuosi della scena teatrale italiana.

L’evento è organizzato da AMA-Accademia Mediterranea dell’Attore in collaborazione con Comune di Lecce, Regione Puglia Assessorato all’industria turistica e culturale, PiiiL Cultura Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Museo Castromediano di Lecce, Calasanzio Cultura e Formazione.

Lo spettacolo si terrà sabato 1° agosto, ore 21 a Lecce nell’Ex Convento dei Teatini, in Corso Vittorio Emanuele.

Con occhiali scuri, parrucca, rossetto e una gestualità fonica che rinvia esplicitamente alla lezione di Carmelo Bene, Roberto Latini declama i versi del testo biblico, dapprima con voce di distacco straniante poi cedendo sempre più alla partecipazione emotiva, realizzando un «concerto per voce e corpo» trascinante e struggente.

Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più antichi di tutte le letterature. Pervaso di dolcezza e accudimento, di profumi e immaginazioni, è uno dei più importanti, forse uno dei più misteriosi; un inno alla bellezza, insieme timida e reclamante, un bolero tra ascolto e relazione, astrazioni e concretezza, un balsamo per corpo e spirito. Se lo si legge senza riferimenti religiosi e interpretativi, smettendo possibili altre chiavi di lettura, rinunciando a parallelismi, quasi incoscientemente, se lo si dice senza pretesa di cercare altri significati, se si prova a non far caso a chi è che parla, ma solo a quel che dice, senza badare a quale sia la divisione dei capitoli, le parti, se si prova a stare nel suo movimento interno, nella sua sospensione, può apparirci all’improvviso, col suo profumo, come in una dimensione onirica, non di sogno, ma di quel mondo, forse parallelo, forse precedente, dove i sogni e le parole ci scelgono e accompagnano.

Adattamento e regia Roberto Latini. Musiche e suoni Gianluca Misiti. Luci e tecnica Max Mugnai.

Ingresso 10€, ridotto 8€ under 30
Prenotazione obbligatoria.
Info: tel. 338 3746581 - www.accademiaama.it
biglietteria online su www.diyticket.it

Chi è Roberto Latini
Attore, autore e regista, si è formato a Roma presso Il Mulino di Fiora, Studio di Recitazione e di Ricerca teatrale diretto da Perla Peragallo, dove si è diplomato nel 1992. Tra gli altri, ha ricevuto il Premio Sipario nell’edizione 2011, il Premio Ubu 2014 come Miglior Attore e il Premio della Critica 2015. Direttore del Teatro San Martino di Bologna dal 2007 alla primavera del 2012, è il fondatore della compagnia Fortebraccio Teatro. Ha ricevuto il Premio Ubu 2017 come Miglior Attore o Performer per lo spettacolo Cantico dei Cantici.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it