I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Bari - Il PACT - Polo delle Arti, Cultura e del Turismo si apre alla comunità

03/10/2020

Anche quest’anno l’Assessorato alle Industrie Turistiche e Culturali della Regione Puglia partecipa alla Fiera del Levante di Bari con un ricco programma di iniziative all’interno del PACT - Polo delle Arti, Cultura e del Turismo che si apre alla comunità con un fitto programma di convegni, seminari, presentazioni e mostre. Il Polo è un hub a servizio dello sviluppo dell’intera filiera regionale e del territorio in chiave inclusiva, sostenibile e innovativa e in questa direzione vanno le iniziative che si svolgeranno nel corso della campionaria. Il calendario di iniziative parte lunedì 5 ottobre alle ore 11.00 nella sala 1 del Padiglione 152 la presentazione Custodiamo il turismo e la Cultura in Puglia” e “InPuglia365 - Cultura, Natura, Gusto”- Autunno 2020, la Regione presenta il nuovo bando a sostegno delle imprese turistiche e culturali e il calendario di eventi ed esperienze da vivere in autunno con InPuglia365. Intervengono: Loredana Capone, Assessore all’Industria Turistica e Culturale - Regione Puglia, Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del territorio, Flavia Leone, Responsabile Valorizzazione – Pugliapromozione, Bianca Bronzino, Responsabile Innovazione – Pugliapromozione modera Luca Scandale, Dirigente Pianificazione strategica – Pugliapromozione.
Martedì 6 ottobre alle ore 10.00 nella sala 1 del Padiglione 152 con il convegno Associazioni culturali e Riforma del Terzo Settore. Requisiti e opportunità dell’iscrizione al RUNTS per le organizzazioni del mondo della cultura. Saluti Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, introduce e modera Anna Maria Candela, Dirigente del Servizio Promozione e sviluppo delle Economie culturali e a seguire gli interventi di Piero D’Argento, componente del Consiglio Nazionale per il Terzo Settore “Uno sguardo alla norma e agli orientamenti: opportunità per gli ETS e requisiti richiesti”, Serenella Pascali, Servizio Terzo Settore e Innovazione sociale – Regione Puglia “Lo stato di attuazione del RUNTS e le azioni regionali”, Davide Giove, Portavoce del Forum Terzo Settore per la Puglia – Presidente ARCI Puglia “Le associazioni culturali e le ragioni di una scelta definitiva sulla propria natura giuridica”, Rocco Lauciello, Presidente UNPLI Puglia “Il sistema regionale delle Pro Loco alla prova della riforma”, Cinzia Lagioia, Direttrice del Distretto produttivo Pugliacreativa “Tra associazioni culturali e imprese culturali: fabbisogni informativi e domanda di orientamenti”. Il seminario ha l'obiettivo di focalizzare gli elementi principali della riforma del Terzo Settore per le associazioni culturali, sia con riferimento a quelle che già hanno natura di OdV e APS (ed esempio come le Pro Loco e i circoli culturali ARCI), sia con riferimento a quelle che hanno natura di associazioni private tout court e che fino ad ora non hanno messo a fuoco i possibili vantaggi derivanti dal riconoscimento di ETS, soprattutto in termini di stabilità dell’organizzazione e di vantaggi fiscali per la raccolta di contributi e donazioni. Lo svolgimento di attività commerciali, la composizione degli associati, la finalizzazione dei proventi delle attività, le modifiche statutarie richieste, il riconoscimento delle persone giuridiche, i requisiti soggettivi e le scelte alternative: questi alcuni dei temi che saranno accennati nel corso del convegno, per illustrare le successive attività di affiancamento. Il seminario sarà l’occasione per illustrare un percorso di formazione e di affiancamento che il Dip. Turismo e Cultura e il Servizio Terzo Settore dell’Ass.to al Welfare svilupperanno nelle prossime settimane in favore di quanti lo richiederanno. Alle ore 15.30, ancora nella sala 1 del Padiglione 152, il convegno Cultura e comunità generative: una nuova cassetta degli attrezzi. Patti per l'amministrazione condivisa di beni comuni e coprogettazione pubblico-privato, saluti Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, introduce e modera Anna Maria Candela, Dirigente del Servizio Promozione e sviluppo delle Economie culturali e a seguire interventi di Pasquale Bonasora, LABSUS-Laboratorio per la Sussidiarietà APS “I patti di sussidiarietà e gli effetti della Sentenza Corte Cost. n. 131/2020 sulla coprogettazione”, Franco Milella, Consigliere Fondazione FitzCarraldo “I partenariati speciali pubblico-privato: l’esperienza del Teatro Tascabile di Bergamo”, Vincenzo Bellini, Presidente del Distretto produttivo PugliaCreativa “Le imprese culturali alla prova delle nuove forme di collaborazione pubblico-privato” e Vincenzo Santoro, Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo ANCI “Le amministrazioni locali alla prova delle nuove forme di collaborazione pubblico-privato”. Il seminario ha l'obiettivo di focalizzare i nuovi strumenti per la costruzione di partenariati pubblico privato per la gestione di contenitori culturali, per le nuove produzioni culturali, per ridurre i divari culturali e le diseguaglianze con nuove alleanze generative nelle comunità locali. Tra analisi di nuovi strumenti giuridici, analisi di buone pratiche, ascolto degli stakeholders e riferimento ad alcune delle opportunità di finanziamento già attivate dal Dipartimento (es: Radici e ali, Piano Straordinario 20-21, ecc..) il target immaginato per l'evento è quello degli addetti ai lavori ma anche di amministratori locali e di rappresentanti del Terzo Settore pugliese in ambito culturale.
Mercoledì 7 ottobre alle ore 10.00 nella sala 1 del Padiglione 152 il convegno Archeotraining riparte da te! – PresenziamoCi, i bambini tornano ad animare i luoghi di cultura della Puglia grazie al progetto regionale “ARCHEOTraining - Allenarsi con la Storia” , a cura della sezione Valorizzazione Territoriale in collaborazione con l'Apulia Film Commission, incluso nel più ampio progetto “I musei raccontano la Puglia - Corri al Museo! Fare scienza con lo sport”, asse portante delle strategie regionali “La cultura si fa strada” e “STHAR LAB”. L’iniziativa Archeotraining non ha mai registrato soluzioni di continuità durante l’emergenza sanitaria Covid-19 grazie alla versione digitale “Archeotraining home edition: il museo corre da te!” che ha portato il museo direttamente “a casa” dalle famiglie con metodiche innovative ed esperienziali tramite il ricorso alle nuove tecnologie. Il progetto garantirà la prosecuzione delle attività presso alcuni luoghi di cultura della provincia di Foggia e della provincia Barletta Andria Trani dove i bambini si cimenteranno in nuovi percorsi di visita museale, in modo più attivo e dinamico, attraverso la sperimentazione dell’attività motoria. Alle ore 15.00 sempre nella sala 1 del padiglione 152 in programma il convegno Street Art Revolution promosso dalla Sezione Valorizzazione Territoriale, L’evento costituisce un follow up dell’iniziativa avviata esattamente un anno fa proprio in fiera del Levante. L’evento 2019 ha costituito un importante lancio della misura regionale finanziata con fondi di bilancio autonomo (150 mila euro) e con il coinvolgimento di 92 amministrazioni pubbliche (comuni, istituti scolastici e università). Le stesse amministrazioni si rincontreranno per definire due aspetti: supporto formativo per coloro che invieranno le proposte progettuali nello sportello di prossima apertura (1-31 ottobre 2020) e condivisione degli esiti della negoziazione per coloro che hanno già preso parte al contraddittorio della prima finestra temporale (15 luglio – 10 settembre 2020). I workshop saranno accompagnati dai partner di progetto: TPP, INWARD, OSSERVATORIO E TRM NETWORK.
Giovedì 8 ottobre alle ore 10.00 la sala 3 Padiglione 152 ospita CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021. Risorse e opportunità per lo sviluppo delle attività culturali e degli spettacoli dal vivo con introduzione di Loredana Capone, Assessore all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali, e Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio e relazioni di Mauro Bruno, Dirigente Sezione Economia della Cultura – Regione Puglia “Custodiamo la Cultura in Puglia. Avviso pubblico a sportello per attività culturali e spettacoli dal vivo”, Matteo Minchillo, Direttore Generale ARET PugliaPromozione “Custodiamo la Cultura in Puglia. Sovvenzione diretta per le PMI pugliesi della Cultura e della Creatività” e Francesca Imperiale, Presidente dell’Osservatorio Regionale dello Spettacolo “Cultura e creatività in Puglia: evidenze, contingenze e scenari per il futuro”. L’iniziativa ha l'obiettivo di presentare i nuovi Avvisi pubblici oggetto di deliberazione più di recente, sia con riferimento alle misure compensative per la crisi economica derivante dall’0emergenza COVID-19, sia con riferimento alle misure per lo sviluppo dello spettacolo e delle attività culturali. Il Seminario, dopo una prima illustrazione sarà oggetto di chiarimenti sulla base dei quesiti raccolti on line prima dell’evento, ovvero rappresentati in sede di convegno da parte delle attori partecipanti. Alle ore 15.30 nella sala 3 del padiglione 152 è in programma Gli aiuti di Stato alle Imprese Culturali-Progettare il futuro in Europa con Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio e relazioni di Mauro Bruno, Dirigente Sezione Economia della Cultura – Regione Puglia “Gli aiuti di Stato nelle misure attivate dalla Regione Puglia nel POR 2014-2020”, Carlo Eugenio Baldi, Docente di Diritto Comunitario – Università di Bologna “Sostegno alle attività culturali e regole di concorrenza”. Il seminario ha l'obiettivo di mostrare gli strumenti disponibili in termini di aiuti di stato, anche alla luce dell’emergenza COVID-19. Il Seminario, dopo una prima illustrazione sarà oggetto di chiarimenti sulla base dei quesiti raccolti on line prima dell’evento, ovvero rappresentati in sede di convegno da parte delle attori partecipanti.
Venerdì 9 ottobre alle ore 16.30 al Cineporto in programma la Rassegna cinematografica Il Viaggio e la Memoria, promossa dai programmi di cooperazione territoriale europea Italia-Albania-Montenegro e Grecia-Italia, per celebrare la Giornata Europea della Cooperazione 2020 divida in due parti: Progetto CIRCE / Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro dalle ore 14.30 alle ore 16.30 e Progetto CIAK / Interreg V-A Grecia–Italia dalle ore 16.30 alle ore 18,30. Rassegna di 19 cortometraggi prodotti da Apulia Film Commission nell’ambito dei progetti di cooperazione transfrontaliera CIRCE (Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro) e CIAK (Interreg V-A Grecia–Italia). La web serie antologica di CIRCE, composta da 9 cortometraggi diretti da giovani registi under-35, attraverso il tema del viaggio promuove il ricchissimo patrimonio culturale, artistico e architettonico di Albania, Montenegro, Molise e Puglia. L’attività “Memoria” di CIAK ha invece coinvolto giovani registi pugliesi e greci che hanno realizzato 10 cortometraggi di fiction sulla storia comune tra Grecia e Italia, al fine di valorizzare il territorio pugliese e quello delle regioni dell'Epiro, della Grecia Occidentale e delle Isole Ionie. Il risultato è frutto di un lavoro comune che ha portato la passione e l'impegno dei singoli ad intrecciarsi tra loro nel più ampio panorama della cooperazione transfrontaliera e dell’inter-cultura.

PACT offre inoltre tre mostre, una raccolta video e visite guidate ad Apulia Film House. Street Art, nel padiglione 152, mostra alcuni dei lavori realizzati nell’ambito della misura “Promozione e sostegno della Street Art”, un coinvolgente progetto di valorizzazione del patrimonio e di riscoperta del territorio attraverso un’azione culturale partecipata. Inserito nella strategia regionale “La cultura si fa strada” (D.G.R. n. 1097 del 24 giugno 2019), il progetto ha avuto come obiettivo la reinterpretazione in chiave artistica di temi individuati tra i valori ispiratori dello Statuto Regionale, a testimonianza dell’identità culturale della Puglia, legata in maniera indissolubile a storie di migrazioni che attraversano i secoli e a principi di pace e accoglienza. La partecipazione è stata numerosa e i comuni candidati hanno operato in maniera autonoma sulle proprie idee progettuali, affinché le iniziative fossero sostenute dall’unicità di ogni luogo, seppur condivise in una rete virtuosa che ne accomuna il percorso esperienziale. In ogni singola proposta è stato possibile dare visibilità ad alcune operazioni destinate allo sviluppo delle arti figurative in uno specifico luogo o avviando un processo di inclusione che ha inteso la Street Art come uno strumento per la promozione del patrimonio sociale e comunitario. Dall’ottobre 2019 sono 11 gli interventi di street art realizzati e distribuiti sull’intero territorio pugliese. Si tratta di opere estremamente eterogenee, per le finalità artistiche o per le modalità realizzative: vi sono interventi la cui peculiarità e importanza per il territorio non è l’opera in sè, quanto il processo che ha portato alla sua realizzazione che ha visto il coinvolgimento di istituzioni scolastiche e associazioni del territorio, altre per cui l’intervento di artisti di spessore, ha portato ad una realizzazione di elevata qualità artistica, e di riflessione su temi cari alle comunità coinvolte. “Street Art” è un’innovativa iniziativa promossa della Sezione Valorizzazione Territoriale dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, prevista nell’ambito del programma “STHAR LAB: Laboratori di fruizione per la promozione e la valorizzazione della Street art, dei Teatri storici, degli Habitat Rupestri” (D.G.R. n.2456 del 30 Dicembre 2019). Il progetto intende avviare il recupero di beni e luoghi pubblici, mediante un’azione partecipata in cui l’arte è capace di agire nell’identità culturale di una comunità, riconoscendo un luogo e riqualificandolo affinché possa essere restituito alla collettività. L’iniziativa costituisce un follow-up della misura “Promozione e Sostegno della Street Art”, avviata con i fondi di bilancio autonomo, e che attualmente può contare sul coinvolgimento di 92 amministrazioni pubbliche tra comuni, istituti scolastici e università, che nel 2019 hanno mostrato il proprio interesse rispetto a tale tipo di interventi culturali.
Sta Come Torre è la mostra a cura di Paolo Mele con opere realizzate appositamente da Luigi Presicce, Pamela Diamante, Lucia Veronesi, Coclite/De Mattia, Elena Bellantoni e Gabriella Ciancimino promossa dalla Regione Puglia – Sezione Turismo e realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del progetto Destinazione Puglia che attiva sinergie tra politiche culturali e promozione turistica. Sta come torre nasce come progetto espositivo diffuso in sei torri contemporanee tra Vieste, Trani, Polignano a Mare, Brindisi, Tricase Porto e Taranto che partendo dal paesaggio costiero, si interroga anche sui nostri tempi e sulle nuove dinamiche sociali in atto. Le torri sono dei punti di snodo, degli hub che consentono e favoriscono la comunicazione, quella comunicazione che tra gli artisti contemporanei oggi si intensifica diventando necessità di collaborazione, di fare sistema. Non solo nuove possibilità di networking, ma nuove modalità dialettiche, dialogiche, di collaborazione, dello stare insieme. Attualmente la mostra è riallestita in versione completa al Museo Catromediano di Lecce dove è visitabile sino al 18 ottobre (informazioni stacometorre.it). Nel padiglione 152 è possibile visionare alcuni dei lavori video e fotografici della mostra. E ancora la mostra d'arte contemporanea – nel padiglione 107 - promossa dal Progetto Art Travel con opere di Giulio De Mitri, Raffaella Formenti, Iginio Iurilli, Angelo Filomeno, Massimo Ruiu, Perino&Vele, Daniela Corbascio, Jessica Carroll, Sandy Skoglund e Dario Agrimi a cura della Fondazione Pino Pascali – Museo di Arte Contemporanea in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del progetto Sparc. La mostra mette in relazione undici opere di undici artisti provenienti dalla collezione della Fondazione Pino Pascali e che hanno esposto, in varie occasioni e progetti, presso il museo. Il dialogo tra le opere avviene all’interno del nascente PACT, un percorso etereo dall’architettura vitrea e leggera che diventa uno scrigno contenitore ridisegnando alcune aree tematiche, tra loro interconnesse: scultura, elementi della natura, segni apotropaici, bestiarium. Inoltre il Polo ospita, nel padiglione 152, Arena Culturale - Un percorso virtuale nelle eccellenze culturale e turistiche della Regione Puglia, che offre un ricco palinsesto all’interno dell’offerta culturale pugliese. questo il programma giornaliero dei video: 09:30 - 11:00 Il Polo Regionale delle Arti, delle Culture e del Turismo, Contributi di Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Sounds, Apulia Film Commission showreel, ArcheoTraining, PugliaPromozione. 11:00 - 12:00 I progetti finanziati dal Programma ENI CBC MED 2014/20 dedicati a turismo e cultura: CROSSDEV, MED GAIMS, Med Pearls, MEDUSA, MedArtSal, Co-Evolve4BG. 12:00 - 15:00 WeAreInCasa Lezioni di cucina A cura di PugliaPromozione 15:00 - 16:00 I progetti finanziati dal Programma ENI CBC MED 2014/20 dedicati a turismo e cultura: CROSSDEV, MED GAIMS, Med Pearls, MEDUSA, MedArtSal, Co-Evolve4BG. 16:00 - 17:00 Lezioni di cinema 2 diverse lezioni al giorno A cura di Apulia Film Commission 17:00 - 18:00 I progetti finanziati dal Programma ENI CBC MED 2014/20 dedicati a turismo e cultura: CROSSDEV, MED GAIMS, Med Pearls, MEDUSA, MedArtSal, Co-Evolve4BG. 18:00 - 20:00 Le strada della Fiaba A cura di Teatro Pubblico Pugliese. Infine sono in programma visite guidate ad Apulia Film House, nato dalla volontà di Apulia Film Commission e Regione Puglia di creare in Puglia una Casa del Cinema e dell’audiovisivo a forte vocazione internazionale. Concepita come un hub per l’industria dell’audiovisivo, la struttura si presenta sia come punto di riferimento per le imprese e professionisti del settore sia come luogo espositivo dedicato al cinema in grado di accogliere un pubblico eterogeneo fatto di famiglie, giovani e appassionati. Il percorso espositivo, curato dal talento pugliese di Leonardo Cruciano, si articola intorno a tre assi: manufatti originali, stampi e scenografie (creature animatroniche, body prop), provenienti da film nazionali e internazionali girati in Puglia o realizzati da artisti pugliesi; exhibit tematici dedicati alla storia del cinema, alle location pugliesi e ai bozzetti manuali e digitali delle opere esposte; collezione di manifesti originali del cinema, prodotti tra i primi del novecento e gli anni novanta, appartenenti al patrimonio della Mediateca Regionale Pugliese, in via di digitalizzazione nell’ambito del progetto Puglia Digital Library. La struttura è visitabile per tutto il periodo della fiera nei seguenti orari: 10.00 - 10.00, 11.30 - 12.30, 15.00 – 16.00 e 16.30 – 17.30. Nel rispetto delle norme sanitarie vigenti anti-Covid, non è possibile consentire l’accesso a più di 10 persone alla volta. Per riservare il proprio slot, è necessario recarsi all’ingresso della struttura prima dell’orario di apertura, per lasciare il proprio nome, cognome e numero di telefono.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it