I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

DA MILANO PARTE “L’ULTIMA RUOTA”, IL VIAGGIO IN BICI FINO A SANREMO: IN SELLA LAVORATORI E LAVORATRICI DELLO SPETTACOLO

23/02/2021

CULTURA. DOMANI DA MILANO PARTE “L’ULTIMA RUOTA”, IL VIAGGIO IN BICI FINO A SANREMO: IN SELLA LAVORATORI E LAVORATRICI DELLO SPETTACOLO PER AFFERMARE CHE LA CULTURA È NECESSARIA

Alla partenza, alle 9, in piazza XXIV maggio intervengono l’attrice Arianna Scommegna, il regista Renato Sarti, l’attore Valerio Bongiorno e l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno

Milano, 23 febbraio 2021 – Domani, mercoledì 24 febbraio, alle ore 9, da piazza XXIV maggio, parte L’ultima Ruota, il viaggio in bici per la Cultura e lo Spettacolo dal Vivo che arriverà a Sanremo lunedì 1 marzo, il giorno prima dell'avvio del Festival. Lavoratori e lavoratrici del mondo della Cultura e dello Spettacolo dal Vivo salgono in sella per dar vita ad un'azione dal forte valore poetico e politico. Alla partenza de L’Ultima Ruota intervengono: l’attrice Arianna Scommegna, il regista Renato Sarti, l’attore Valerio Bongiorno e l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Pedalano:
Rita Pelusio, attrice comica e regista
Paola Piacentini, speaker radiofonica e giornalista
Roberta Paolini, attrice
Marta Pistocchi, musicista
Diego Draghi, attore circo teatro
Massimo Mennuni, scenografo e illuminotecnico
Walter Palagonia, direttore artistico L'Ora blu
Enzo Bernasconi, cicloviaggiatore, sostenitore di numerose campagne umanitarie
Vincenzo Contento, macchinista di scena
Francesco Citterio, tecnico
Guido Foddis, musicista e fondatore della Repubblica delle Biciclette
Davide Mantovani, musicista

1^ tappa: Milano > Pavia > 39 km
ore 10 – piazza XXIV Maggio
ore 11.15 - Badile - 12.5 km
ore 11.35 - Binasco - 16 km
ore 12.15 - Giussago - 24.5 km
ore 13.30 - Pavia - piazza Vittoria - 39 km
Arrivo a Pavia: ore 15.30, passaggio davanti al Teatro Fraschini, corso Strada Nuova 136, per incontrare i lavoratori e gli studenti della scuola di teatro che daranno lettura delle loro lettere. L’Ultima Ruota sosterà in piazza della Vittoria per incontrare i musicisti dello Spaziomusica e altre realtà dello Spettacolo dal Vivo presenti sul territorio. Letture di Gino Cervi e Davide Ferrari.
Si parte dalla darsena, lungo l’Alzaia del Naviglio Pavese; la pista è tutta in leggera discesa e il fondo stradale è quasi completamente asfaltato. Superata la Chiesa Rossa e la Conca Fallata, si pedala attraverso il Parco agricolo Milano Sud. A Badile si attraversa il naviglio per passare sulla sponda sinistra e imboccare la nuova pista ciclabile. A Binasco, che segna la metà del percorso, uno dei tratti più belli di tutto il percorso, con fossi e lunghi filari di alberi a indicare la via fin quasi all’orizzonte. A sei chilometri da Pavia ci sono Giussago e, poco più avanti, la monumentale Certosa di Pavia. Ancora qualche colpo di pedale e si arriva a Pavia. La pista ciclabile non punta verso il centro della città ma conduce il ciclista in un affascinante tour lungo le antiche mura. Un percorso suggestivo che, dopo il castello Visconteo, culmina nello spettacolo che vede le acque del naviglio confondersi con quelle del Ticino.
Dopo un anno esatto dall’inizio della pandemia, non solo non c'è ancora un programma per la riapertura di teatri e cinema, ma continua a mancare completamente da parte della classe politica la volontà di ascoltare le istanze dei lavoratori per garantir loro la tutela di diritti fondamentali e il rispetto della loro dignità, umana e professionale.
In ciascuna tappa saranno raccolte le testimonianze, le lettere e i messaggi dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo e di tutte le persone che vogliono manifestare la loro solidarietà per affermare con forza che la Cultura è necessaria per la salute psicofisica dei cittadini e delle cittadine.
La carovana a pedali si fermerà in piazze, farà capolino davanti a scuole, musei e teatri, luoghi vitali per le comunità locali, chiusi e annichiliti nelle loro attività.
L'Ultima Ruota è un'azione coraggiosa, democratica, epica e gentile com'è la bicicletta, che porta a spingere sui pedali all'insegna di salite e discese, glorie e fatiche. La bicicletta è la cifra stilistica di questa impresa eccezionale, metafora del mestiere dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo dal vivo. Per sostenere L’Ultima Ruota è attivo il crowdfunding al link: https://buonacausa.org/cause/ultima-ruota.
Finora sono stati raccolti quasi 5mila euro.
L'Ultima Ruota è Covid Free: la carovana si muoverà nel rispetto dei protocolli sanitari e tutti i partecipanti hanno fatto il tampone e sono risultati negativi.
Nell'ultima tappa, a Laigueglia, per dare supporto al gruppo e tagliare insieme il traguardo di Sanremo si unirà al viaggio Bruno Zanoni, ultima maglia nera del Giro d'Italia.
Per questo motivo i promotori de L'Ultima Ruota chiedono ai loro colleghi Amadeus e Fiorello, conduttori del Festival di Sanremo, e a tutti i cantanti e i musicisti, che parteciperanno alla competizione canora, di dare voce alle migliaia di lavoratori del mondo dello spettacolo e della cultura e affinché il nuovo Governo prenda in considerazione l'urgenza delle risposte che il Settore necessita da un anno.
L'Ultima Ruota diventerà un documentario girato dalla regista Claudia Cipriani, che accompagnerà i protagonisti di questa impresa eccezionale per tutto il viaggio, da Milano a Sanremo.
Il viaggio Milano-Sanremo, 323 chilometri, in 6 tappe:
Milano > Pavia > 39 km
Pavia > Novi ligure > 69 km
Novi ligure > Genova > 63 km
Genova > Savona > 50 km
Savona > Laigueglia > 53 km
Laigueglia > Sanremo > 49 km
Giovedì 25 febbraio - 2^ tappa: Pavia > Novi ligure > 69 km
Partenza: ore 9, Castello di Pavia.
ore 10.50 - Pieve Albignola - 19 km
ore 12.40 - Guazzora - 37.5 km
ore 14.40 - Rivalta Scrivia - 58 km
ore 15.45 - Novi Ligure, viale Campionissimi - 69 km
Arrivo: ore 16.30, viale dei Campionissimi, davanti al Museo dei Campionissimi. Incontro con le realtà culturali presenti sul territorio.

Si prosegue verso sud in direzione di Alessandria, che ha una vocazione naturale per il ciclismo, grazie anche a Novi Ligure, la città di Coppi e Girardengo, ai quali è dedicato il più grande museo europeo sulla storia e i miti della bicicletta. Le strade secondarie si rincorrono tra pianura e leggera collina, le stesse strade che hanno fatto da palestra naturale ai
primi due Campionissimi dell'epopea ciclistica.

Venerdì 26 febbraio - 3^ tappa: Novi ligure > Genova > 63 km
Partenza: ore 9, viale dei Campionissimi, Museo dei Campionissimi.
ore 11.10 - Ronco Scrivia 26.5 km
ore 11.60 - Busalla - 34 km
ore 12 - Passo dei Giovi - 36 km
ore 13.45 - Genova, piazza Rostagno - 63 km
Arrivo: ore 17.30, piazza Rostagno. Ai Giardini Luzzati incontro con il Coordinamento Emergenza Spettacolo Liguria, il Teatro della Tosse, in collaborazione con Goodmorning Genova e tutte le realtà culturali e gli artisti della città.

Da Novi Ligure, proseguendo in direzione sud, si attraversano le località collinari che portano salendo molto dolcemente fino a Busalla. Superato il paese l’ultimo tratto di salita leggermente più impegnativa che in 2 km al 4,5% ci fa raggiungere il passo dei Giovi. Con una altitudine di soli 472 metri, il Passo dei Giovi può essere considerato uno dei valichi più bassi dell’intero arco appenninico, e non solo. Superato il passo dei Giovi ci aspetta una lunga e costante leggerissima discesa che ci conduce fino a Genova.

Sabato 27 febbraio - 4^ tappa: Genova > Savona > 50 km
Partenza: ore 9, piazza della Maddalena.
ore 11.30 - Arenzano - 25 km
ore 14 - Savona, piazza Armando Diaz - 50 km
Arrivo: ore 15, piazza Armando Diaz, di fronte al Teatro Chiabrera: incontro con Circolo ARCI La Saletta che organizza "Protesta Sonora" e Inquadro Clown e altri artisti della città: Aps Filmare, Officine Solimano, Raindogs House musica live, Cattivi Maestri teatro, Nuovo Film Studio cinema.

Si esce da Genova e ci si dirige verso ponente. La strada prosegue lungo la litoranea attraversando tanti bei borghi marittimi e dal forte carattere turistico. Il percorso presenta qualche leggero dislivello altimetrico, il percorso costeggia costantemente il mare.
Domenica 28 febbraio - 5^ tappa: Savona > Laigueglia > 53 km
Partenza: ore 9, via Chiodo 9.
ore 13.15 - Albenga, piazza San Michele - 42 km
Tappa intermedia a Albenga: ore 15, piazza San Michele, incontro con associazioni Krono Teatro, Zoo, Associazione Cosa Vuoi che ti Legga.
ore 16 – partenza
ore 16.45 - Laigueglia, Molo Centrale - 53 km
Arrivo: ore 17, Molo Centrale. Incontro con l'Associazione Qui LaigueigliaE30 e Associazione Vecchia Laigueglia dove avverrà la lettura di Emilio Grollero.

In ogni stagione dell’anno la Liguria, terra montuosa a picco sul mare, è la meta ideale per essere scoperta in bici. Questa tappa permette di scoprire un tratto della Liguria di Ponente, con i suoi bellissimi borghi affacciati sul mare nel tratto che collega Savona a Laigueglia. Tutta la tappa si svolge percorrendo il lungomare.
Lunedì 1 marzo - 6^ tappa: Laigueglia > Sanremo > 49 km
Partenza: ore 9, corso Badarò.
ore 10.50 - Imperia, piazza De Amicis
Tappa intermedia a Imperia, ore 14, la biblioteca civica, in piazza De Amicis. Incontro con FEM Spettacoli e gli artisti del territorio.
Ripartenza per Sanremo alle ore 15.
Arrivo a Sanremo alle 16.30, piazza Cristoforo Colombo.
La prima parte della tappa prosegue lungo la litoranea. Una volta arrivati a San Lorenzo si imbocca la famosa pista ciclabile del Ponente ligure. Proprio qui, in questo borgo affacciato sul mare, con le case colorate dei pescatori e protetto alle spalle dai monti, nasce la splendida pista ciclabile lunga quasi 24 chilometri totali, che porta fino a Sanremo. Percorrere questa tappa in bici è un’emozione unica. Il mare e il fragore delle onde da una parte, la natura incontaminata dall’altra, vanno a creare insieme una cornice che non si ritrova in nessun’altra pista ciclabile d’Italia. Una magica alternanza di colori, profumi e sensazioni accompagna i ciclisti che percorrono questa pista ciclabile, ancora più affascinante anche perché un tempo questo tratto era inaccessibile a causa della ferrovia che correva con i suoi binari di acciaio proprio nello stretto passaggio concessole dalla natura.

Donazioni anche sul conto corrente de L'Ora Blu:
IT86W0844020100000000043510 - Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza.
Adesioni, lettere e messaggi oppure per fare un tratto di strada pedalando con L’Ultima Ruota scrivere a lultimaruota2021@gmail.com.
Supporto ammiraglia:
Diego Simonetto, tecnico
Monia Giannobile, tecnica
Raffaele Rizzo, clown
Elisa Magni, attrice e illustratrice
Ciclofficina a pedali: Giorgio Lazzaroni
Fotografo: Ivano De Pinto
Documentarista: Claudia Cipriani
Social Media: Lorenzo Bicci, musicista e tecnico
Logistica: Catia Rossini
Aderiscono: Coordinamento spettacolo Lombardia, Saltimbanchi senza frontiere, L’Ora blu, Attrici e attori uniti, Brescia Unita Lavoratrici e Lavoratori dello Spettacolo, Teatri Uniti di Como, Sarte di Scena, ARCI Lombardia, ARCI Liguria, Teatro Fraschini Pavia, Teatro Franco Parenti, il comparto Tecnico del Franco Parenti, Teatro della Cooperativa, ATIR - Teatro Ringhiera, MTM Teatro, Teatro Elfo Puccini, Teatro Fontana, Atelier Teatro Fisico Lecce, Teatro Delivery Milano, FIAB – Federazione Italiana ambiente (patrocinio), Emergenza Spettacolo Liguria, Brigata sanitaria, La Repubblica delle Biciclette, Cultural mass, Sistema Garibaldi, SLC-CGIL Lombardia, SLC-CGIL Milano, SLC-CGIL Pavia, FISAC-CGL Lombardia, CGIL Imperia, Bikeitalia, Circolo Arci La Saletta festival "Protesta Sonora", Qui Laigueglia30 e associazione Vecchia Laigueglia, Audrey ANPI, Partigiani in Ogni Quartiere, Circolo Arci Scighera, Circolo Arci Lato-B, Teatro della Tosse, Goodmornig Genova, Giardini Luzzati, Cmc Nido di Ragno, Kronoteatro, FEM Spettacoli, Teatro del Piccione, Inquadro Clown, Aps Filmare, ARCI Savona, consorzio Officine Solimano SV, Raindogs House musica live, Cattivi Maestri teatro, Nuovo Film Studio cinema, Cicliste per caso, Monica Nanetti, Upcycle Milano Bike cafè, La stazione delle biciclette, Mariateresa Montaruli, Federazione Operaia Sanremese e moltissime altre realtà del mondo dello spettacolo e della bicicletta, Cinema Beltrade - Milano, Cinema Palestrina, Cinema Mexico – Milano, Cinemino – Milano, Cinema Politeama – Pavia.

Sostengono: Marco Baliani, Marco Pastonesi, Leonardo Manera, Alberto Patrucco, Alessandra Faiella, Renato Sarti, Arianna Scommegna, Lucia Vasini, Diana Ferri, Paola Landini, Germano Lanzoni, Paolo Scotti, Marco Rampoldi, Valerio Bongiorno, Claudio Cremonesi, Enrico Vezzelli, Matilde Facheris, Francesca Biffi, Marco Cacciola, Carlotta Viscovo, Anna Marcato, Domenico Ferrari, Lello Cassinotti, Rossana Mola, Alessandra Pasi, Teatro Bandito, Pem Habitat Teatrali, Nudo e Crudo Teatro, e molti altri professionisti e personaggi del mondo dello spettacolo.
L'Ultima Ruota è realizzata anche grazie al sostegno di due realtà con un forte impegno sociale e civile: l’Associazione Culturale L’Ora Blu, nota per la ciclostaffetta “L’Agenda Ritrovata”, e Radio Popolare, media partner dell'evento, che in tutto questo difficile anno ha dato voce alle istanze dei lavoratori e delle lavoratrici del mondo dello spettacolo e della cultura.
Sponsor: Montura, Studio81.
L’Ultima Ruota
Facebook: https://www.facebook.com/lultimaruota
Instagram: https://instagram.com/lultimaruota?igshid=3xha8t8lh0kz

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it