I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

11 giugno - Antonio Polito e Romana Petri a “I fiori blu” - Foggia

11/06/2021

Si conclude venerdì 11 giugno – con inizio alle ore 17 - la presentazione delle candidature del Premio Nazionale, sostenuto dalla Regione Puglia e dal main sponsor Sanità Più, promosso dall’associazione omonima con partner Università degli Studi e Fondazione Monti Uniti, patrocinio di Comune, Provincia di Foggia e Confindustria Puglia, e auspici del Centro italiano per il Libro e la Lettura. A sette giorni dalla proclamazione dei finalisti, che vedrà selezionati – tra i venti nomi - i dieci scelti dalla Giuria Tecnica presieduta da Paolo Mieli e composta da Ritanna Armeni, Massimo Recalcati, Lidia Ravera, Sandra Petrignani, Marco Ferrante e Silvia Truzzi, saranno presentate le ultime due prestigiose candidature. Si tratta di due titoli della casa editrice Marsilio: “Le regole del cammino” e “Cuore di furia”. Si proseguirà anche l’intervista - interrotta per problemi tecnici– con Mario Fortunato, in concorso con “Sud” (Bompiani). Gli incontri saranno visibili in diretta televisiva sul canale 72 del digitale, oltre che in diretta streaming sul sito di Teleblu.tv, e sulla pagina facebook “I fiori blu – Premio”. Ma potranno visualizzarsi sulle stesse pagine, anche una volta conclusa la diretta. Con il saggio “Le regole del cammino” concorre al Premio, Antonio Polito. Vicedirettore del «Corriere della Sera». È autore di due libri intervista (con Eric Hobsbawm e con Ralf Dahrendorf), di Contro i papà, In fondo a destra e Il muro che cadde due volte. Con Marsilio ha pubblicato Riprendiamoci i nostri figli ( premio Cesare Pavese 2018) e Prove tecniche di resurrezione. In questa sua ultima opera, raccontando incontri, incidenti e scoperte, ci accompagna in un viaggio a più dimensioni: quella materiale, sul Cammino di san Benedetto, da Norcia a Montecassino, nell’Italia dei borghi e dei paesi. E quella spirituale, alla ricerca dei valori alla base dell’Europa cristiana che affondano le loro radici nell’esperienza delle comunità monastiche. E ancora la dimensione pubblica, per ripensare il ruolo della politica. Una rigenerazione personale e collettiva, per scorgere il senso e la direzione del nostro camminare, «a un ritmo diverso, meno frenetico, con un passo più lieve, la mente più sgombra, più in pace con se stessi e perciò più utili agli altri. Romana Petri, protagonista dell’incontro di venerdì, concorre con il romanzo “Cuore di furia”. Scrittrice, traduttrice e critica letteraria, ha ottenuto numerosi premi, tra i quali il Mondello, il Rapallo Carige, il Grinzane Cavour e il Bottari Lattes Grinzane; per due volte è stata finalista al premio Strega. Collabora con tuttolibri, il venerdì di Repubblica, Corriere della Sera e Il Messaggero. Tra le sue opere ricordiamo: Il gambero blu e altri racconti, L’antierotico, I padri degli altri, Ovunque io sia, Alle Case Venie, Pranzi di famiglia, Figlio del lupo. I suoi libri sono tradotti in Inghilterra, Francia, Stati Uniti, Spagna, Serbia, Olanda, Germania e Portogallo. Protagonista dell’opera in concorso è il padre di Norama Tripe ed è uno scrittore. Lo diventa quando ruba un trattore a Barcellona, scappa a Siviglia, trova lavoro in un magazzino di granaglie e lì comincia a leggere. E dopo aver tanto letto, scrive. Ha lasciato una moglie, una domestica rimbambita e la piccola Norama, che anni dopo, quando ha imparato a leggere, vede su un giornale la foto del padre e decide di andare a cercarlo, quando è ormai un venerato scrittore spagnolo. Il romanzo è la biografia fantastica di Giorgio Manganelli, che ripercorre la vicenda privata ed editoriale del grande scrittore. Se Mario Petri è stato il padre naturale di Romana Petri, Manganelli è stato suo padre letterario. Non a caso ‘Norama’ è anagramma del nome dell’autrice. Interverranno Floredana Arnò presidente sede territoriale Unesco, Alessandra Benvenuto direttrice esecutiva del Premio “I fiori blu”, Micky de Finis giornalista e capoufficio studi di Confindustria, il magnifico rettore dell’Università degli Studi Pierpaolo Limone e Giuseppe Messina coordinatore Presidi del Libro.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it