I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Molfetta (Bari) - ROMANO PRODI RACCONTA IL SUO NUOVO LIBRO ‘STRANA VITA, LA MIA’ NELLA SEDE DI EXPRIVIA

18/10/2021

“IN PUGLIA UN POLO DI ULTRA MODERNITÀ”
ROMANO PRODI RACCONTA IL SUO NUOVO LIBRO
‘STRANA VITA, LA MIA’ NELLA SEDE DI EXPRIVIA

Presentata a Molfetta, nella sede di Exprivia all’interno dell’iniziativa ‘Il Club di Albert’, la biografia di Romano Prodi scritta con il giornalista Marco Ascione, pubblicata da Solferino.

18 ottobre 2021. “Il tempo è maturo per fare in Puglia un polo di ultra modernità” dichiara il professor Romano Prodi alla presentazione odierna della sua biografia dal titolo ‘Strana vita, la mia’ avvenuta nella sede di Exprivia a Molfetta. “Approfittando delle risorse in arrivo si può fare della zona di Bari un grande punto di attrazione per i giovani, il cui ambito sia definito dal mondo accademico, politico e imprenditoriale. Bisogna abbandonare infatti l’idea per cui le eccellenze sono fuori dalla Puglia; occorre che ci sia un punto in cui il Mezzogiorno, e quindi la Puglia, diventi attrattiva e la zona di Bari ha quel potenziale”.

Ospite de “Il Club di Albert”, il progetto socio-culturale con cui Exprivia promuove momenti socio-culturali a beneficio dei collaboratori e di tutto il territorio, Romano Prodi ha raccontato il suo nuovo libro scritto con Marco Ascione, giornalista del «Corriere della Sera», ed edito da Solferino. Insieme con il presidente del gruppo ICT Domenico Favuzzi, l’ex premier e presidente della Commissione europea ha ripercorso la sua storia personale e la sua carriera, un racconto lungo il solco degli aneddoti e delle riflessioni politiche, in un dialogo moderato dal caporedattore TGR Puglia, Giancarlo Fiume.

“Sono molto contento del pensiero che ci ha offerto il presidente Prodi. In effetti siamo in un momento particolare e stiamo vivendo una grande opportunità a livello nazionale ed europeo – ha commentato Domenico Favuzzi, presidente di Exprivia. È necessario che la Puglia si proponga in maniera nuova, una regione che può diventare un’eccellenza anche oltre i confini nazionali, soprattutto nei settori dello spazio, delle scienze della vita, della meccanica di precisione, oltre che nei settori tradizionali come agroindustria e turismo. Tutti settori in cui l’utilizzo delle tecnologie digitali rappresenta il valore aggiunto della trasformazione che stiamo vivendo. Dobbiamo proporci quale regione di eccellenza in modo da attrarre risorse e capitale umano, con uno sguardo particolare ai paesi dell’area mediterranea, come ha suggerito il professor Prodi, rispetto ai quali possiamo svolgere un ruolo importante e centrale in questa fase di trasformazione”.

Nel libro “Strana vita, la mia”, tutto parte dall’Emilia e dalle lezioni politiche della madre, dalle partite di calcio al Campo Volo nella Reggio Emilia rossa degli anni Cinquanta. «Strana vita, ma fortunatissima» dice Prodi. Perché può vantare di averci davvero provato a lasciare un segno. Sia fondendo sotto lo stesso tetto le tradizioni riformiste della Dc e del Pci, sia portando l’Italia nell’euro o pilotando da Bruxelles lo storico allargamento dell’Europa. Il suo racconto rimanda l’eco delle riunioni con Beniamino Andreatta e Arturo Parisi nella casa di via Gerusalemme a Bologna, delle lezioni americane, della strana chimica con Putin (ma anche con Gheddafi), degli scambi di battute con Chirac, delle missioni in Africa, dei grandi entusiasmi in piazza Santi Apostoli, dei duelli con Cuccia, delle delusioni dirompenti in Parlamento, del complesso rapporto con D’Alema e con Bertinotti, della profonda distanza con Berlusconi, «anche se la vecchiaia porta saggezza».

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it