I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Giovinazzo C5, gran colpo in rimonta: 5-3 alla Futura, vetta a -1

05/12/2021

I biancoverdi vanno in vantaggio, poi subiscono la rimonta ma trovano la forza di rimontare. Vittoria dedicata ad un tifoso scomparso a soli 44 anni

Colpaccio del Giovinazzo C5 che è un avviso per la lotta ai piani alti del raggruppamento D di serie A2 proprio nel sabato in cui la capolista Pirossigeno Città di Cosenza scivola - per la prima volta - sul rettangolo di Regalbuto.

I biancoverdi superano 5-3, dopo un’incredibile rimonta concretizzatasi proprio nell’ultimo giro di lancette, la Polisportiva Futura con la personalità da big di vertice. I tre punti del PalaPansini (per i giovinazzesi è la terza vittoria consecutiva fra le mura di casa, nda), non solo servono ad agguantare il secondo posto, in condominio con il Melilli, ed a fortificare la zona play-off, ma puntano oltre le ambizioni del club di Antonio Carlucci, alla quinta vittoria stagionale e al quinto risultato utile di fila in casa. Una partita spettacolare giocata nel ricordo del giovane tifoso biancoverde Saverio Amorisco, scomparso pochi giorni fa, da due compagini che si sono affrontate a viso aperto. All’ultima sirena, però, l’ha spuntata il Giovinazzo che l’ha ribaltata negli ultimi 30 secondi, quando la prestazione non all’altezza delle aspettative da parte dei biancoverdi non faceva intravedere un epilogo positivo. Formazioni: Darci Foletto e Francesco Faele s’affidano a Di Capua, Piscitelli, Menini, Ferreira Praciano e Roselli, mentre il tecnico Fiorenza risponde con Parisi, Minnella, Cividini, Durante e Zamboni. La cronaca del match si apre con i primi 10 minuti di marca biancoverde contrassegnati da una conclusione di Saponara a cui risponde un intervento provvidenziale di Parisi. Siamo al 6’ quando Saponara dalla destra scodella la palla al centro dove c’è appostato Alves che deposita il vantaggio dei locali: 1-0. Reagisce la squadra ospite con l’ex Gualtieri Conçalves che, al 7’, non trova lo specchio della porta. Stesso minuto quando Binetti, con un assolo, trova l’angolo alla destra dell’estremo ospite e si iscrive nel tabellino dei marcatori. Poco dopo Roselli pesca Zago davanti al portiere che, però, riesce a ipnotizzarlo. Azione analoga, con protagonisti differenti, sull’altro fronte: Di Capua ferma Gualtieri Conçalves. Si rivede Roselli in chiusura di tempo quando in scivolata manca l’aggancio a pochi passi dalla porta dopo un’azione iniziata da Ferreira Praciano. Mancano appena 40 secondi alla fine del primo parziale di tempo quando Zamboni viene atterrato in area di rigore da Di Capua: il penalty è realizzato dall’esperto Cividini che riapre il match. 2-1 al 20’. La ripresa si apre con i padroni di casa che scompaiono dalla scena nei primi dieci minuti di gioco. E allora salgono in cattedra i reggini che provano a impattare il match prima con Cividini (ma Di Capua si fa trovare pronto) e subito dopo con Gualtieri Conçalves (Ferreira Praciano sulla linea di porta salva i suoi dal pari). Il 2-2 arriva comunque poco più tardi, ad opera di Lucão. Non contenti gli ospiti approfittano del momento tutt’altro che brillante dei biancoverdi e con una combinazione Caminero- Labate trovano, con quest’ultimo, il meritato vantaggio: 2-3 e gelo al PalaPansini. Il palo di Ferreira Praciano è un primo segnale di risveglio dei giovinazzesi anche se i lunghi lanci dell’estremo Parisi mettono spesso Gualtieri Conçalves in grado di arrivare alla conclusione. Il momento clou del match è da registrare a 2’ e 53’’ dall’ultima sirena quando il Giovinazzo inserisce Binetti come quinto di movimento che trova centralmente Saponara per il sudato pareggio: 3-3. Mancano ancora 29 secondi ed è Bellaver che manda in visibilio i tifosi di casa con un tiro così potente da carambolare sui due pali prima di finire all’interno della porta per il 4-3. Il Futura tenta la contromossa facendo indossare a Caminero la maglia del portiere di movimento, ma i ragazzi di mister Forlenza perdono palla e Ferreira Praciano, da centrocampo, ne approfitta per inquadrare, a 2 secondi dal termine, la rete del 5-3 finale. Una successo che il club ha voluto dedicare al giovinazzese Saverio Amorisco. Una vittoria sudata, caparbiamente cercata, arrivata dall’alto e rivolta ad un giovane tifoso biancoverde volato in cielo troppo presto. Aveva appena 44 anni.


Tabellino: A.S.D. G.S. Giovinazzo C5 – A.S.D. Polisportiva Futura 5-3

A.S.D. G.S. Giovinazzo Calcio a 5
Di Capua, Binetti, Menini, Piscitelli, Zago, Alves, Bellaver, Roselli, Iessi, Saponara, Ferriera Praciano, La Notte. Allenatore: Faele.

A.S.D. Polisportiva Futura
Parisi, Cividini, Pannuti, Caminero, Minnella, Labate, Gualtieri Conçalves, Durante, Zamboni, Imbalzano, Alagna, Claro Cesar. Allenatore: Fiorenza.

Arbitri: Stefano Pasquino (Nichelino) e Danilo Iannese (Belluno).

Reti: 6’ pt Alves, 7’ pt Binetti, 19’ pt Cividini, 5’ st Gualtieri Conçalves, 7’ st Labate, 18’ st Saponara, 19’ Bellaver, 20’ st Ferreira Praciano.

Ammonizioni: Zamboni, Minnella e Ferreira Praciano per gioco non regolamentare.

Espulsioni: Nessuno.

Note: Spettatori 400 circa.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it