I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Bari - Legambiente presenta Festambiente Puglia 2022

14/06/2022

Nella prima edizione del Festival 5 tappe in 5 territori per discutere dell’importanza dei Parchi e delle Aree protette, per educare al rispetto dell’ambiente e della legalità

Durante il tour saranno consegnati i Premi Ambiente e Legalità Puglia, per premiare chi si trova in prima linea per la difesa dell’ambiente e della legalità

CARTELLA STAMPA DIGITALE: https://bit.ly/3HjBnbK



Legambiente dal 1989, anima l’estate di Grosseto con l’esperienza di Festambiente e dal 2005 FestAmbiente Sud si è imposto come un vero e proprio festival delle questioni meridionali e della qualità culturale del territorio, con tappe nel Parco Nazionale del Gargano, Vieste e Monte Sant’Angelo.

Da quest’anno però Legambiente Puglia promuove un’edizione tutta regionale e ha dato vita a Festambiente Puglia un vero e proprio ecofestival delle questioni pugliesi e della qualità culturale e ambientale del territorio che partirà il 17-18-19 giugno da Nardò, proseguirà il 25 e 26 giugno ad Ostuni, poi il 2 e il 3 luglio a Martina Franca, il 9 e 10 luglio a Canosa di Puglia e si concluderà il 15 luglio a Biccari.

È stato presentato questa mattina nella sede di Legambiente Puglia a Bari il programma completo del Festival che attraverserà la Puglia a partire dal 17 giugno. Alla conferenza stampa hanno partecipato Ruggero Ronzulli, presidente Legambiente Puglia, Daniela Salzedo, direttrice Legambiente Puglia, Franco Salcuni, direttore FestambienteSud e Max Boccassile, speaker radiofonico, autore e conduttore.

Festambiente Puglia è promosso da Legambiente Puglia con il patrocinio della Regione Puglia – Presidente della Giunta Regionale e dall’Assessora all’Ambiente e vede la collaborazione della Provincia di Barletta-Andria-Trani e del Parco Regionale Fiume Ofanto, del Comune di Biccari, del Comune di Canosa di Puglia, del Comune di Nardò e del Parco regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, del Comune di Massafra, della Riserva naturale regionale Bosco delle Pianelle e del Parco regionale delle Dune Costiere.

L’evento è realizzato grazie all’importante sostegno di Irigom Srl, Heraclea Srl, Acquedotto Pugliese Spa, Greencells-Agrosolar Srl, Vivai Capitanio Società Agricola, Mebimport Srl, Ecoeridania Spa, Smoco Srl e Gal Terre d’Arneo.

Questa prima edizione pone l’accento sull’importanza dei Parchi e delle Aree protette, proprio nei 30 anni dalla legge quadro nazionale n. 394 sulle aree protette e a 24 anni dalla norma regionale n. 19 per l'istituzione e la gestione delle aree naturali protette in Puglia. Il Festival è un modo per sensibilizzare i cittadini, le istituzioni e gli enti in un percorso di educazione ambientale affrontato non solo attraverso i canoni e i linguaggi tradizionali, ma si alterneranno momenti istituzionali e di approfondimento tematico, con la conoscenza e la scoperta delle tradizioni e dei territori, concerti e presentazioni di libri.

“Questo festival nasce per mettere al centro i territori, la loro ricchezza, bellezza e patrimonio naturalistico – ha dichiarato Ruggero Ronzulli, presidente di Legambiente Puglia -. Una grande sfida per la nostra associazione che prova qualcosa di nuovo ma fondamentale per arricchire il linguaggio e la comunicazione. Oggi è fondamentale andare nel profondo dei territori con tutti gli strumenti a disposizione e l’arte è la massima espressione di tutto questo. Attraverso di essa vogliamo trasmettere i nostri messaggi e con essa arricchire le coscienze di cittadini e turisti. Tutto questo è possibile grazie ai nostri circoli territoriali che hanno dato anima e cuore affinché Festambiente Puglia vedesse la luce e venisse finalmente realizzata per tutta la nostra lunga e articolata regione”.

Il cartellone degli eventi prevede, oltre agli impegni del weekend (conoscenza del territorio, laboratori con i più giovani e incontri tematici), incontri e approfondimenti infrasettimanali che coinvolgeranno i circoli Legambiente ed enti del Terzo Settore del territorio di riferimento. Questo grazie anche al coinvolgimento degli istituti scolastici dell’intera regione impegnati in due contest artistici. L’obiettivo è di approfondire tematiche ambientali coinvolgendo la cittadinanza e rendendoli protagonisti del loro futuro proponendo un approccio diverso.

La chiusura di Festambiente Puglia 2022, prevista per il 15 luglio, sarà anche il passaggio di testimone, nel cartellone degli eventi di Legambiente in Puglia, con Festambiente Sud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, che si svolgerà dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili” con l’obiettivo di esplorare il nesso tra la pace e la necessità di superare, in campo energetico, l’era delle fonti fossili.

Il festival si svolgerà in sei tappe e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 Monte Sant’Angelo, dal 28 al 30 luglio Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra ancora sotto la direzione di Chiara Civello.

“Per noi questa è l’edizione della maturità, in cui si compie pienamente il progetto di un festival di territorio che coinvolge sei comuni e mette insieme le pulsioni locali di una bioregione magnifica e contraddittoria come il Gargano, con i flussi globali di un mondo che cambia. – ha detto Franco Salcuni direttore culturale di FestambienteSud - In questo modo cercheremo di tenere assieme gli attrattori del Gargano Sacro con la necessaria transizione ecologica globale, la natura antica della Foresta Umbra con la sublimazione letteraria”.


INCONTRI, TAVOLE ROTONDE, CONCERTI

Il sabato di ogni tappa sarà il momento topico dell’appuntamento con una tavola rotonda incentrata sul tema del territorio toccato, la consegna del Premio Ambiente e Legalità Puglia e con il concerto di un grande cantante. Così per la serata della prima tappa, Kelly Joyce offrirà a Nardò la sua splendida voce e i suoi lavori che mescolano jazz legato a pop-soul, elettronica e R&B contemporaneo. A chiudere la due giorni salentina saranno lo spettacolo del duo Boccasile e Maretti e la musica dei Lycosa. Il grande talento di Simona Bencini, poi, riempirà di musica il Parco delle Dune Costiere di Ostuni, sabato 25 giugno. Il giorno dopo spazio nel pomeriggio alla presentazione del libro di Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente, e Angelo Gentili, responsabile nazionale agricoltura di Legambiente, “Agroecologia circolare” e, nella serata di chiusura, allo spettacolo di Paolo Panaro.

L’immortale world music dei Radiodervish, poi, accompagnerà la serata del 2 luglio, nella Riserva Naturale Bosco delle Pianelle a Martina Franca. Nel pomeriggio, invece, spazio alla Tavola rotonda istituzionale “La valorizzazione dei Borghi”. Domenica 3 luglio alle 19, Roberto Guido presenterà il suo ultimo libro “In bici sulla via dei Sassi e dei Trulli” e alle 21.30 Paolo Panaro chiuderà la due giorni di Martina Franca con il suo spettacolo.

Sarà invece Sagi Rei, cantautore israeliano naturalizzato italiano, autore della splendida hit “L'amour Toujours (I’ll Fly With You), a scaldare con la sua musica il parco regionale Fiume Ofanto di Canosa di Puglia sabato 9 luglio. Domenica 10 luglio, invece, ancora divertimento con il duo Boccasile e Maretti questa volta nel Parco delle Cave Cafiero a San Ferdinando di Puglia.

Il 15 luglio nel parco Daunia Avventura di Biccari, infine, la tavola rotonda istituzionale “Energie rinnovabili e comunità energetiche” anticiperà il concerto di chiusura di Festambiente Puglia, affidato al grande talento di Serena Brancale, una delle voci più belle della scena musicale italiana.


PREMIO AMBIENTE E LEGALITÀ

Durante le 5 tappe di Festambiente Puglia saranno consegnati i Premi Ambiente e Legalità Puglia, l'edizione regionale del premio giunto alla sua XVII edizione a livello nazionale, che ha per protagonisti forze dell’ordine, capitanerie di porto, magistratura, associazioni, organi di informazioni, istituzionali e cittadini semplici, tutti in prima linea per la difesa dell’ambiente e della legalità.

Legambiente Puglia da quest'anno ha deciso di promuovere il Premio Ambiente e Legalità Puglia, l'edizione regionale del premio giunto alla sua XVII edizione a livello nazionale, che ha per protagonisti forze dell’ordine, capitanerie di porto, magistratura, associazioni, organi di informazioni, istituzionali e cittadini semplici, tutti in prima linea per la difesa dell’ambiente e della legalità.

L'edizione pugliese vede la collaborazione tra Legambiente Puglia e Forum Terzo Settore Puglia proprio per rimarcare e sottolineare l'importanza e valore sociale del premio e riconoscimento.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it