I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Gravina di Puglia (Bari) - Bisogna combattere e non più tollerare l’inciviltà

21/05/2011

Mantenere una città pulita e decorosa è un obbligo verso una comunità ed una Gravina apprezzata ed amata per la sua storia ed i suoi paesaggi.

Il continuo ricorso a risorse pubbliche per le ripetute bonifiche e la rimozione di materiali di risulta, in alcuni casi amianto ed immondizia di ogni tipo e genere è diventato insostenibile ed è vergognoso continuare a impegnare danari che vengono inevitabilmente sottratti ad altre iniziative, a maggior ragione in un periodo di grandi ristrettezze come quello attuale.

Bisogna combattere e non più tollerare l’inciviltà. Vi è ora la necessità che si estirpi la malsana e diffusa convinzione che è sempre a spese dell’Amministrazione Comunale che le cose debbono essere fatte, anche quando competono ai cittadini.

Proprio da questa considerazione nasce l’Ordinanza Dirigenziale n. 19 del 20 aprile 2011, che ha come unica finalità riportare decoro ed igiene in ampie zone comunali ma di proprietà privata.

Un’Ordinanza con la quale si vuole porre un freno e limitare lo stato di degrado e di abbandono soprattutto di molte aree a verde private.

Aree che rappresentano non solo un danno di immagine ma un reale pericolo per la salute e l’incolumità pubblica. Aree degradate che vanificano l’azione di bonifica e disinfestazione che dalla scorso 2010 l’Amministrazione Comunale sta conducendo con risultati ottimi, intervenendo sia allo stato larvale che sull’insetto adulto.

L’Ordinanza si è resa necessaria data la noncuranza e la leggerezza con la quale i proprietari dei terreni ne curano decoro e sicurezza.

Da qui l’obbligo ai proprietari di assumersi ogni responsabilità; l’obbligo di rimuovere materiali accantonati sugli stessi, l’evitare ristagni di acqua, procedere alla pulizia, alla recinzione e alla messa in sicurezza.

Alla Polizia Municipale è stato dato mandato di controllare la corretta osservanza del presente provvedimento e di applicare, in caso di riscontrate violazioni, le sanzioni del caso.

Apprezziamo la segnalazione fatta dai mezzi di informazione locale, in particolar modo per i terreni incolti adiacenti in via Baracca, ma crediamo che riportare e citare l’Ordinanza n. 19 avrebbe sicuramente reso il tutto più esaustivo, l’articolo più completo ed aiutato i cittadini a comprendere che spesso si può rendere decorosa e pulita una città assumendosi ognuno la propria dose di onèri e di responsabilità.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it