I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Bari - Giornate sull'extrême contemporain / Journées sur l'extrême contemporain

13/10/2013

Il 14, 15 e il 17 ottobre 2013 si svolgerà à Bari la settima edizione delle “Giornate sull'extrême contemporain”. Le “Giornate sull'extrême contemporain” sono organizzate, a cadenza biennale, dal GREC (Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain) che porta avanti, da oltre quindici anni, presso il Dipartimento di Lettere Lingue Arti (Università di Bari), le ricerche sulla letteratura francese dei giorni nostri. L’interesse verso la letteratura odierna, la conoscenza del mondo editoriale, il rapporto concreto con la traduzione rappresentano le direzioni di attività del Gruppo.

Cardine della manifestazione è il settimo Convegno Internazionale “La giostra dei sentimenti”, che si terrà nei giorni 14 e 15 ottobre tra l’Aula Magna, l’Ex Palazzo Poste e il Dipartimento di Lettere Lingue Arti (ex Lingue), e che vedrà riuniti scrittori, critici e universitari francesi ed italiani, giornalisti e artisti sulla “giostra dei sentimenti” nel romanzo dell’extrême contemporain. Il centro d’interesse del dibattito che qui si vuole affrontare non è l’alternanza consueta di “costruzione e distruzione”, sentimenti e distruzione dei sentimenti, che riproduce anche in letteratura quella che da secoli sembra una caratteristica del genere umano. Al contrario, ciò che si propone all’analisi è la possibilità, nel romanzo francese di oggi, di produrre un nuovo spazio di equilibrio della scrittura intorno ai sentimenti. Quando, come e perché è iniziata questa “riapparizione” dei sentimenti nel romanzo? Chi ne sono i protagonisti? Quali esperienze sono i testi esemplari di questa tendenza? Quali ne sono le varianti?

Il Convegno “La giostra dei sentimenti” (14-15 ottobre 2013) intende continuare la riflessione sulla letteratura francese contemporanea, avviata nell’ottobre 2001 con il Convegno Narrativa di Francia: leggere il presente, e proseguita con Il futuro del presente (2003), Nello spettacolo del romanzo (2005), Romanzi al limite (2007), Scrivere il veleno (2009) e Nuove Solitudini (2011), unitamente alle prime sei edizioni del Premio Murat.

Accanto ai critici universitari italiani (Enrico Fornaroli, Marie Thérèse Jacquet, Matteo Majorano, Liana Nissim, Marika Piva, Gianfranco Rubino), francesi, inglesi, tedeschi, australiani, americani (Wolfgang Asholt, Marc Dambre, Hélène Jaccomard, Bertrand Leclair, Sabine Loucif, Jochen Mecke, Gerald Prince, Michael Sheringham, Maïté Snauwaert, Dominique Viart), saranno presenti gli scrittori Jeanne Benameur, Nicole Caligaris, Isabelle Jarry, Alexis Jenni e Ornela Vorpsi, la direttrice della “Maison des Ecrivains et de la Littérature” di Parigi, Sylvie Gouttebaron e il critico letterario della rivista “Les Inrockuptibles”, Nelly Kaprièlian. Novità dell’edizione 2013, la presenza di Fred Le Chevalier, street artist, con le sue opere sparse sui muri dei quartieri di Parigi.

Concluderà l’evento la VII edizione del “Prix Murat. Un romanzo francese per l'Italia”. Volto a valorizzare la produzione narrativa francese e a consentirne il confronto con la produzione italiana, il Premio Murat coinvolge gli studenti dell’Università e quelli della scuola per consolidare la capacità di lettura e di apertura dei giovani lettori verso la cultura francese. La giuria del Premio è costituita da ricercatori e studiosi nazionali, dagli studenti di francese del Dipartimento e dai liceali dei corsi di francese di Bari e delle province di Bari, BAT, Brindisi e Taranto. L’intento del premio è di segnalare un romanzo francese che possa essere tradotto e pubblicato, suscitando l’interesse del pubblico italiano. Lo spoglio delle schede e la proclamazione del vincitore del Prix Murat 2013 hanno avuto luogo il 28 maggio. La consegna del premio al vincitore, la scrittrice Isabelle Desesquelles per il romanzo Un homme perdu (Naïve, 2012) avverrà il 17 ottobre, e chiuderà le “Giornate sull'extrême contemporain”.
Le Giornate sull'extrême contemporain si svolgono sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con gli auspici dell’Università di Bari, di istituzioni nazionali e francesi – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministère de la Culture et de la Communication, Ministère de l’Enseignement Supérieur et de la Recherche, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Librai Italiani, e degli enti locali – Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Provincia e Comune di Bari. La manifestazione è stata realizzata con il contributo, oltre che dell’Università di Bari, del MIUR (Progetto Prin 2009), dell’Istituto Banco di Napoli – Fondazione, della Banca Carime.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it