I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni
Cerca nel sito   Data
 Redazione di Bari
 

Al via i a Bari i Campionati Italiani di Taekwondo.

21/11/2013

L’impresa era già riuscita e lo ricorda la Bibbia. Il piccolo Davide aveva battuto il possente Golia. Lì, pare ci sia stato un intervento divino. Ma il buon Dio, evidentemente, si occupa anche di Taekwondo e così il piccolo Carlo Molfetta, mesagnese, capitano della nazionale italiana è riuscito dare alla Puglia una medaglia d’oro olimpico individuale. Dopo 32 anni. Ai Giochi di Londra, nel 2012.
E come poteva quindi, quando la Puglia, Bari, è stata scelta quale sede dei Campionati Italiani, non lasciarsi tentare? Nonostante l’incombente preparazione preolimpica, nonostante le distanze, nonostante la fatica in più. Ma l’olimpionico ha scelto con il cuore
e si è iscritto ai Campionati nazionali di Taekwondo che prenderanno il via domani, 22 novembre presso il Palaflorio di Bari.
L’evento è stato presentato questa mattina, dal Presidente della Regione Vendola ( ne riferiamo a parte)e dall’assessore allo Sport, Guglielmo MInervini. Con loro Carlo Molfetta, il segretario della Federazione di Taekwondo e l’assessore allo sport del Comune di Bari, nella sua duplice veste anche di Presidente Regionale del Coni, Elio Sannicandro.
“ E’ nel 2006- ha detto l’assessore Minervini- che la Puglia ha ospitato un Campionato naz.le di questo sport. Un arco temporale che racconta anche il cammino che la disciplina ha percorso in Puglia,basta pensare che il 70% dei componenti le nazionali delle tre categorie parla pugliese. Dunque un percorso di crescita, sù sù, fino alla medaglia d’oro olimpico ed a tutti gli altri successi che Carlo Molfetta vorrà regalarci. La Puglia ha messo a disposizione se stessa per questi eventi che racchiudono, oltre alla promozione del territorio, anche la promozione nel territorio di una mentalità pulita, fatta di impegno, di fatica e di tenacia. Stupisce, in questo sport che in apparenza sembra così lontano dalla nostra tradizione, la capacità razionale di gestire il confronto con l’avversario che non diventa mai nemico”.
Il Campionato di articolerà in tre giorni e vedrà la partecipazione delle tre categorie: cadetto,juniores e seniores. Gli atleti si confronteranno su quattro quadranti appositamente predisposti.L’ingresso è libero.
Nella nostra regione operano 70 società sportive, 114 tecnici federali, 47 arbitri.4153 gli atleti registrati presso la Federazione.

 

 
 

Testata giornalistica Puglialive.net - Reg. n.3/2007 del 11/01/2007 Tribunale di Bari
Direttore Responsabile - Nicola Morisco
Editore - Associazione Culturale PugliaLive - codice fiscale n.93385210724 - Reg.n.8135 del 25/05/2010

Powered by studiolamanna.it